5 feste da non perdere a Cuba
31/03/2018 15:28 em Cultura

feste da non perdere a Cuba

 

 

Cuba: 26 de Julio

I cubani, si sa, sono un popolo per cui ogni occasione è ottima per far festa. Una delle giornate più sentite e importanti cade a fine luglio con la celebrazione della Rivolta Nazionale, dal 25 al 27 Luglio. Nel Dia de la Rebeldia Nacional y asalto al Moncada, il 26 Luglio, viene ricordato l’assalto alla prigione Moncada.

Questa data è l’inizio della lotta contro mezzo secolo di occupazione americana nel territorio cubano e che diventò sicuramente la più indicativa tra il popolo liberato. È per questo che oggi a Cuba si festeggiano quella data e quegli uomini che pochi anni dopo abbatterono il regime dittatoriale di Batista. Un giorno, il 26 luglio, che per molte e molti è giorno nazionale della Ribellione e che fu inizio della rivoluzione.

 

 

La Virgen del Cobre, patrona di Cuba

L’8 settembre tutto il mondo cristiano, cattolico ed ortodosso, celebra la festa della nascita di Maria la madre terrena di Gesù. Cuba, come tutti i paesi latini, ha una vera e propria passione per la Madre di Dio, una devozione che ha resistito ai tempi, alle guerre e alle rivoluzioni.

 

La Nuestra Señora de la Caridad del Cobre è la patrona dei cubani che la chiamano più familiarmente Caridad del Cobre, Cachita o la Virgen Mambisa. In ogni casa cubana, spesso accostata al volto del Che, trova posto questa immagine che ritrae Maria con il bambino Gesù sorretto con il braccio sinistro ed una croce nella mano destra. Il piccolo a sua volta sostiene delicatamente tra le manine il globo terrestre.

 

 

Carnevale di Santiago e di Havana

Il carnevale a Cuba è una delle feste più popolari in assoluto e si solito si svolge prima della Quaresima, con i rispettivi festeggiamenti. Le sue origini provengono dalla celebrazione dei coloni ispanici che hanno introdotto sull’isola la tradizione di costumi, carri e sfilate. I miglior carnevali dell’isola di Cuba sono quello di Santiago de Cuba, che si celebra il 26 luglio e si caratterizza per la presenza di costumi che rappresentano le truppe di francesi e africani, quello di L’Avana, che si tiene tra luglio e agosto.

 

La festa continua a Cuba con le celebrazioni contadine tradizionali tra cui si ricordano il festival del fuoco, las parrandas, las charangas, los guateques, i tornei e i festival del tamburo. Trinidad è una delle città meglio conservate di tutti i Caraibi e sono proprio i resti del periodo coloniale a essere la principale attrazione dei visitatori. L’area circostante a Trinidad è rivolta alla coltivazione della canna da zucchero e del tabacco, con cui si producono i famosi sigari cubani, ottimi souvenir. Tutto questo la rende decisamente un luogo da visitare, indipendentemente dal carnevale.

 

 

1 Maggio: festa dei lavoratori

Il Giorno dei Lavoratori è stato festeggiato a Cuba per la prima volta il 1 Maggio 1890 rispondendo alla chiamata di  Federico Engels e della Seconda Internazionale. Gli operai approfittavano delle occasioni per denunciare i governi di turno che incitavano i giovani cubani a partecipare alle guerre d’aggressione degli Stati Uniti.

In poche occasioni i festeggiamenti per il Iº Maggio furono legali, ma gli operai cubani approfittavano della data per denunciare le tirannie amiche dell’imperialismo e l’ingerenza straniera. Il popolo lavoratore al potere, in una data così significativa, oggi proclama ai quattro venti che questo è il Popolo di Baraguà, dove non ci sarà mai pace per i nemici e gli invasori.

 

Oggigiorno al Primo Maggio una moltitudine di lavoratori della stirpe di Baraguà riempie le piazze di tutta Cuba per reiterare la ferma decisione di tutto un popolo di costruire una nuova società, differente e migliore, a solamente 90 miglia dall’impero più poderoso della storia.

 

 

Cuba: fiesta del Fuego

 

 

La Festa del Fuoco si tiene a luglio a Santiago de Cuba per commemorare l’arrivo dell’estate. Nelle parrandas e charangas si balla il changui, una musica e un ballo popolare delle feste contadine della provincia di Guantanamo. Si tratta di kermesse molto simili al carnevale, dato che anche in queste occasioni si tengono parate con carri allegorici. Tra le più curiose troviamo Sancti Spíritus y las de Ciego de Avila, durante le quali i quartieri si trasformano in animati centri, con carri allegorici, fuochi d’artificio e musica.

 

La Fiesta del Fuego di Santiago in realtà è un festival caraibico che vede di solito la partecipazione di più di 1200 persone provenienti da tutto il mondo. Sin dalla prima edizione il Festival ha sempre riscosso un grande successo esaltando l’importanza delle varie culture popolari presenti in tutte le regioni cubane. Da non perdere!

 

About the Author: 

 

 

 

 

COMENTÁRIOS
Comentário enviado com sucesso!
Google Tag Manager
cod facebokk msn